venerdì 30 dicembre 2011

Max 13:21

"Ciao, ti auguro tante belle cose. E questo é un Ciao, non un Addio" (e nemmeno un Ciao dentro ad un Asino).
La scuola é finita e saluti con un magone epocale la tua compagna di banco con l'apparecchio ai denti ed i primi baffi prepuberali. Te la ricorderai con i pezzi di frittata ai piselli della mensa incastrati tra i brackets metallici e per la sua insana cotta per il cantante dei The Calling. Tra tre mesi andrai alle superiori e forse nemmeno te la ricorderai.

"Ciao e, mi raccomando, teniamoci in contatto! Forse, magari, faremo l'università insieme."
O forse no, perché tu all'università ci sei andata, mentre lei, che ti é sempre stata sui coglioni per quel mix di infinita tamarraggine ed idee postcomuniste trasmessele dai genitori calabresi, è finita a fare la commessa in un negozio di intimo.

"Finalmente é finita! Dai, quando ci vediamo per un pranzo tutte insieme?"
Beh, ci siamo viste. Tu hai fatto uscire un essere ululante dalle parti basse, concepito insieme a quello che, una settimana prima di sapere di averti ingravidata, ti ha lasciata a casa per uscire con una tardona. Ora siete una famiglia felice. O presunta tale. Ma lasciati dire una cosa: tuo figlio é oggettivamente bruttarello e non vedo perché dovresti mostrarlo a tutti su Facebook.

"Quando vorrai, io sono qui."
Così concludevi l'ultima e-mail scritta ad una tua ex-compagna delle superiori che ti ha appena rivelato di aver da poco scoperto di avere la sclerosi multipla. Non la senti ormai da più di un anno e mezzo.

Ciao.
Questo é il mio nuovo blog.
Il primo verrà soppresso a breve.
Gli ho detto Ciao e lui mi ha guardato con gli occhi di chi sa che questo non è un Ciao.
Questo é un Booster.


6 commenti:

  1. Booster? naaa, io ero per il Sì.

    RispondiElimina
  2. In principio era il Ciao; poi venne il Si; Poi venne la rivoluzione dei Booster.
    Io avevo il Fifty.
    Tiè.

    RispondiElimina
  3. oh, almeno con la nuova piattaforma hai perso quella pessima abitudine di scrivere tutto centrato, mi mandava in paranoia.

    RispondiElimina
  4. Amico seduto sul Si si rivolge alla ragazza che gli piace, in piedi davanti a lui: "Vuoi uscire con me?"
    Lei: "Ah, eh, veramente io..."
    Lui: "Senti, sono sul Si, non puoi dirmi di no!"

    RispondiElimina
  5. "MAX"?! :P

    AH AH AH - grazie per la citazione!!

    RispondiElimina
  6. lanoisette: ti facevo più da phantom.
    will74: chiederai il rimborso ai tuoi genitori per il danno irreparabile alla tua immagine che ti causò il dover girare con il fifty?
    bibbywankenobi: non disdire gli appuntamenti dallo psicologo. la centratura potrebbe tornare, così come la tua paranoia.
    Ferro: l'amico è tuo cuggino?
    deadinauglyway: ormai, con te, ho perso ogni speranza,

    RispondiElimina