venerdì 22 giugno 2012

How To- Write a Love Letter

Ragazzi.
Sì, dico a Voi, impegnati nel vostro primo esame di maturità col pensiero rivolto alle vacanze. Voi, che probabilmente inizierete l'università a settembre sperando di costruirvi un futuro sereno. Voi, innamorati da tempo della vostra compagna di classe figa, che però non vi degna di uno sguardo perchè troppo impegnata con quello studente di Ingegneria incapace di trovarsi una fidanzata sua coetanea.
Sì, dico a Voi.
Non preoccupatevi troppo per quel temutissimo esame che dovrebbe rendervi finalmente adulti. Quando finirà tutto voi sarete ancora stupidi e probabilmente d nuovo in quinta superiore, ma non con la vostra compagna figa che, facendo gli occhi dolci ai membri della commissione, è riuscita a guadagnarsi un non così misero 60/100. L'esame di maturità non vi cambierà la vita ma questo post sì.
Sembrerò un po'presuntuosa, lo so, ma credo che potrebbe esservi ben più di aiuto imparare a scrivere una lettera d'amore piuttosto che ricordarvi i problemi derivanti da errati rapporti occulsali. A meno che non vogliate lavorare in campo odontoiatrico, ed a quel punto nessuna delle due cose potrebbe esservi utile. A dire il vero, anche saper scrivere in corsivo potrebbe non servirvi, se deciderete di fare il dentista.
Se volete fare breccia nel cuore di quella figa fidanzata con l'aspirante magazziniere dell'Esselunga o magari cercarvi anche solo una ragazza che non svenga quando vi togliete i calzini di spugna bianchi, siete nel posto giusto.
Se siete solo interessati a trovarvi una giovane (possibilmente di sesso femminile) con cui infrattarvi in quel parcheggio di Montevecchia alta, beh, anche in quel caso questo post fa per voi.
Se, invece, volete del Parmigiano Reggiano al sapore di succo d'arancia, allora la vostra meta deve essere il frigorifero dei miei suoceri.
Quindi, preparate il mouse ed allenatevi con il copia/incolla, perchè inizia "How To- Write a Love Letter".

La prima volta che lessi un messaggio d'amore ne restai turbata.
Il messaggio, passatomi da una mia compagna di classe, era scritto a matita su uno scampolo di foglio strappato da un quadernone a righe e recitava all'incirca così:
"Vuoi metterti con me? Rispondimi tramite il Walkie-Talkie*."
La proposta, ovviamente, non era rivolta a me, ma alla mia compagna di classe che per qualche mese fece coppia fissa con quel ragazzino. Eravamo in prima media e si lasciarono senza mia andare oltre la stretta di mano.
Ci vollero ancora dei mesi ed un improvviso sviluppo del mio petto, prima di poter finalmente ricevere dei messaggi d'amore, intrisi di errori grammaticali, ormoni ed improponibili TVB.
Oggi, dopo anni di fidanzati sbagliati, belli, brutti, simpatici, nerd e bergamaschi, posso affermare con certezza che, seppur in modo diverso, le lettere d'amore sono sempre pregne di quelle esasperanti reminiscenze d'adolescenza appena elencate.
Quindi, prima cosa da fare se non volete passare per ignoranti agli occhi della vostra bella, utilizzate un correttore di bozze. Va benissimo quello di Word o di un qualsiasi programma di scrittura o, ancora meglio, potreste servirvi di vostra sorella minore che frequenta le elementari. Utilizzate anche il dizionario dei Sinonimi ed aggiungente sempre aggettivi mirabolanti, stupefacenti e un po'sorprendenti. Ovviamente a sproposito.
Non affibbiate epiteti affettuosi a quella che non è la vostra lei. Sarebbe come andare ad abbracciare il Papa durante l'Angelus domenicale: decisamente fuori luogo e potenzialmente letale per la vostra vita (amorosa e non).
Evitate ogni abbreviazione da sms, incluso il terrificante "TVB". "Ti voglio bene" suona meglio, e non vi farà piangere quando tra vent'anni rileggerete queste vostre epistole.
Proprio come le abbreviazioni, le emoticon non andrebbero mai e poi mai utilizzate al di fuori di MSN e non sono tollerabili nemmeno negli sms scritti da persone al di sopra dei dodici anni, figuriamoci in una lettera d'amore, magari scritta a mano. Per una cosa del genere dovrebbe esserci l'arresto per terrorismo come successe ad Ali Agca quando cercò di esternare il proprio supporto al pontefice dell'epoca.
Non affibbiate epiteti affettuosi a quella che non è la vostra lei. Sarebbe come andare ad abbracciare il Papa durante l'Angelus domenicale: decisamente fuori luogo e potenzialmente letale per la vostra vita (amorosa e non).
Se la vostra calligrafia non è propriamente leggibile (e parlo del 90% della popolazione maschile) e addirittura vostra madre vi compra delle canottiere di pizzo bianche invece delle caramelle al mentolo che le avevate segnato sulla lista della spesa, allora è bene evitare di cimentarsi con carta e penna e lasciar fare al computer. Già che ci siete, evitate di scrivere frasi con colori diversi, di firmarvi con la penna glitterata e disegnare un artistico ritratto della vostra lei sul retro del foglio. Queste cose hanno successo solo nei film e sappiamo bene che quando alle elementari vi chiesero di fare un ritratto del vostro attore preferito, voi avete ritratto Brad Pitt con un'inquietantissima somiglianza con Johnny Bua, l'agente immobiliare.
Per quel che mi riguarda, sono contraria all'utilizzo di carta da lettere e bigliettini prestampati. A dire il vero, posso tollerare una carta da lettera piuttosto neutra, senza particolari disegni o filigrane floreali e biglietti prestampati solo in determinate ricorrenze. Eviterei come la peste quelle buste con la stampa della Sirenetta di vostra sorella. I fogli bianchi e l'inchiostro nero restano la scelta migliore (evito di raccomandarvi penne a sfera e stilografiche per evitare di sembrare una feticista. Ma sappiate che il tratto di una Montblanc mi farebbe cadere letteralmente ai vostri piedi).
Bene.
Oggi ci siamo occupati della forma, nel prossimo post (sperateci) parleremo dei contenuti e di come farvi sembrare un po'meglio di quello che in realtà siete.
Come compito per la prossima settimana dovrete trovare gli errori in questa magnifica lettera d'amore trovata per sbaglio in un cassetto della cameretta del mio caro compagno, mentre cercavo dei contraccettivi probabilmente scaduti. Ma questa, è un'altra storia.


 
Sempre vostra, con affettuoso disprezzo.

Funku

P.S.: evitate i post scriptum. Se quel che scrivete dopo la firma non è importante, quindi evitabile.
P.P.S.: evitate i post scriptum ironici. Non tutti possono essere simpatici e resta valida la regola del quel che si scrive dopo la firma è evitabile.

* In realtà non si trattava di un Walkie-Talkie vero e proprio, ma di un mini-registratore vocale molto in voga in quell'anno. Se doveste ricordarvi il nome di quell'aggeggio, per favore, ditemelo o questa notte non dormirò.

16 commenti:

  1. Salve,

    Ieri su gayromeno mi hanno scritto "ciao, ti va sesso? :)"

    boh.. mi ha colpito, non so ancora con precisione se posso considerarlo romantico.. ho ricevuto offerte ben più dirette ma ho dovuto rifiutare perché mi sono ricordato che le faccine sono OUT.

    Con affetto John Thrush

    ps. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo avessi una particolare predilezione per gli est europei!!

      (questo spiega perchè ti scrivano messaggio senza usare articoli...)

      Elimina
    2. ♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥
      John, TVTTTB. Non dimenticarlo mai.
      ♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥

      Elimina
    3. @deadinauglyway est europei.. sardi... la conoscenza delle regole fondamentali della grammatica italiana è la stessa.

      @funku lo so... tu, deadinauglyway e Priscy siete i miei BFF.

      ps. ho copiato il nome di deadinauglyway perché è troppo lungo da scrivere e quando ho cliccato "incolla" è comparso "Chris Meloni",ora.. voglio dire... mi sapete spiegare per quale motivo il mio pc associa Fagiolino con Fagiolone?

      Elimina
  2. puoi ingrandire la seconda pagina? Sono anziano e temo di non vederci più molto bene.

    Apostologiarda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no.
      ah-ah-ah.
      Grazie per il commento :-D!
      CIAO!

      Lario3 torna. Questo lago aspetta a te.

      Elimina
    2. Ieri era il suo compleanno. Gli hai fatto gli auguri?

      Apostoloah-ah-ah

      Elimina
  3. p.s.: è evidente chi ha scritto quel biglietto

    p.p.s.: l' hai scritto tu! Solo tu vai in vacanza in posti come Lione, d' estate. (Sì, ho ingrandito lo schermo). -apio-

    apostoloterzisantagata

    RispondiElimina
  4. Se solo questo post fosse esistito prima di quel 2005....

    La cosa più inquietante è che la sopracensurata mia spasimante aveva già citato l'irreprensibile Johnny Bua nella sua lettera, anni prima che ci parlasse dei vantaggi del termoautonomo e della sua imminente conquista del mondo!!

    Ho fatto bene a dare l'ok alla pubblicazione di questo post, ho riso in faccia ad almeno 4 miei colleghi quando l'ho letto venerdi in anteprima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevamo portarci Priscilla.
      Altro che termoautonomo.

      Elimina
  5. io e il mio storico compagno di liceo non facevamo altro che riempire le nostre letterine di post-post-post scriptum ironici. ecco dove ho sbagliato tutto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in quanto a dentisti odontoiatri e scrittura d'amore tacerò per sempre.

      Elimina
    2. le emoticon nei commenti no.
      no.
      no.
      e poi no.

      Elimina
  6. Minchia vero, le famose mete estive di funku!
    Quest'anno ad agosto dove andrai, a Bruxelles?

    RispondiElimina