sabato 3 novembre 2012

È un buon giorno per morire!

Quando decidi di fidanzarti (e non parlo di anelli, giuramenti per la vita e sì, io ci sarò per sempre, ora però vai a dare da mangiare al gatto) pensaci bene. Chiedi consigli, informati, stila una dettagliata lista dei pro e dei contro e soprattutto cerca di carpire fin da subito quali sono i difetti di
quello che vorresti fosse la tua dolce metà e che, nel giro di un paio d'anni dal vostro primo trepidante incontro, molto probabilmente si rivelerà semplicemente la peggiore palla al piede della storia.
E parlo per esperienza personale; da quando io e la mia opprimente dolce metà stiamo insieme tutti i miei sogni, la mia felicità e la mia voglia di vivere sono andati a farsi benedire per colpa della sua angosciante passione per i film horror che mi propina in ogni salsa e ad ogni ora del giorno, in
particolare la sera, proprio prima di coricarci.
Io non sono particolarmente impressionabile e mi spavento più facilmente nel vedere una macchia d'umidità sul muro del bagno piuttosto che una vagina dentata od uno schizzoide che uccide tre ignari giovani in un bancomat, quindi potete ben immaginare quale sia la mia reazione ogni volta che il mio amorevole carceriere mi propone la visione dell'ennesimo film di Rob Zombie o di Cinzia TH Torrini. Vi basti sapere che, tendenzialmente, dopo un quarto d'ora (scarso) io sto già dormendo beata e che quindi, ovviamnete, non vedo mai il finale di questi capolavori propinatimi in quel momento della giornata solitamente dedicato al flossing. Se mi avessero dato un centesimo per ogni film che non ho visto finire, probabilmente ora potrei permettermi un bicchierino di plastica dal distributore automatico del caffè.
Ma oggi tutto questo finirà! Sono stanca di non sapere chi è l'assassino dei tre ragazzi rinchiusi nel bancomat della filiale Banco di Lodi di Casatenovo, o chi si nasconde dietro la maschera di Scream o chi diavolo ha toccato la mia nuova Montblanc. Oggi, mentre il mio infettivo fidanzato giace a letto stremato da quella che sembrerebbe un'influenza letale (meglio nota come raffreddore), ho deciso di rivedermi tutti i film che non ho visto finire per poi poterne discutere insieme come due anime unite dagli splatter.


Ok, magari domani.

14 commenti:

  1. Mi hai illuso per un attimo...
    stasera, vista la malattia, mi merito di vedere il tanto atteso "contagion". Di di si...poi fa niente se non è vero!

    PS per i miei fan preoccupati ho 38.3 ma non morirò. Credo. Non oggi. A meno che non mi uccida la mia ragazza. O il gatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vi comunico che il deadinauglyway è morto.

      Elimina
  2. salve.
    hai visto denti??? io non ho ancora trovato il coraggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si chiama così perché fa battere i denti...
      (non l'ho visto nemmeno io)

      Elimina
    2. no, quello è il bruxismo.

      Elimina
    3. c'ho provato, ma poi mi sono adormentata.
      cordiali saluti.

      Elimina
  3. sono appena andato a leggermi la pagina wikipedia di cinzia th torrini. Livelli di angoscia e tensione difficilmente eguagliabili.

    Apostolothzeno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più o meno dell'angoscia da post-post di ochetta?

      Elimina
    2. purtroppo ho rimosso...

      apostoloformspring

      Elimina
  4. Io invece riesco ad addormentarmi con tutti i film, tranne gli horror. Che evito accuratamente perché sono un CAGASOTTO, ma che a volte mi tocca vedere. Insonnia per almeno due settimane successiva alla visione. Molto meglio Cinzia TH Torrini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma molto meglio "il bello delle donne" in replica forever!

      Elimina
  5. ovviamente ero convinto che il flossing fosse una pratica sessuale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah! quindi il flossing non è una pratica sessuale?
      diamine!

      Elimina
  6. Dite alla gente che esiste un uomo invisibile che vive in cielo e ha creato l'luniverso, e la maggior parte vi crederà. Dite loro che la vernice è fresca e dovranno toccarla per esserne sicuri.

    RispondiElimina